Loading...
HOME2018-11-12T12:31:15+00:00
Loading...
ACQUISTA IL BIGLIETTO

Eterotopia

Eterotopia è un concetto introdotto negli anni Sessanta dal filosofo francese Michel Foucault.
Come suggerito dall’etimologia, la parola sta ad indicare dei luoghi altri: a differenza delle utopie e delle distopie,
si tratta di luoghi realmente esistenti, ma costituiti da più spazi tra loro connessi e al tempo stesso incompatibili.

Tra gli esempi citati da Foucault vi sono lo specchio (dove lo spazio irreale della nostra immagine riflessa
appare sulla superficie reale del vetro riflettente), il cimitero (la città dei vivi che entra in contatto
con quella dei morti), o ancora il museo (luogo dove il tempo è sospeso).

L’obiettivo di TEDxBari 2018 è di esplorare alcune delle eterotopie tipiche dei nostri giorni,
in particolare quei luoghi – siano essi fisici o virtuali; discorsivi o simbolici; naturali o artificiali;
comuni o inusuali; piccoli o grandi; banali o importanti; permanenti
o effimeri… – che sono sede di conflitto sociale, politico, culturale o morale
(per esempio: la città e le periferie, il posto di lavoro, il mare, il centro di accoglienza per migranti,
internet, l’intelligenza artificiale, il corpo…).